Chi siamo

Redazione

Disclaimer

Privacy Policy

Ora con le Poste si potrà anche consegnare cibo fresco: come usufruire del servizio

Grazie alle Poste, da adesso in poi si potrà anche consegnare del cibo fresco: che cosa si deve fare per potere usufruire del servizio?

C’è aria di cambiamenti anche per quello che concerne il sito o meglio il servizio di Poste Italiane: da adesso si potranno fare le consegne anche di cibo fresco. Si tratta di una vera e propria sfida che molto probabilmente ha l’obiettivo di superare il servizio offerto da Amazon.

Poste italiane consegna cibo fresco
La novità introdotta da Poste italiane -labiennale.it

La novità in questione, si chiama PosteGoFresh, è il primo servizio di consegne a domicilio e al momento è attivo già a Torino, Milano, Monza, Bergamo, Brescia, Como, Varese, Pavia, Mantova, Cremona, Verona, Vicenza, Padova, Genova, Parma, Modena, Reggio Emilia, Bologna, Firenze, Prato, Pistoia, Pisa, Empoli, Roma. In seguito, però, conta di potere toccare altre città italiane.

Un vero e proprio corriere espresso che si serve delle collaborazione controllata di MLK Fresh e la piattaforma di logistica del freddo di Mazzocco. Ma entriamo nello specifico e cerchiamo di capire come funziona il servizio in questione.

Poste italiane apre alla consegna del cibo fresco: come funziona?

Ebbene si, da oggi Poste Italiane si migliora e apre la strada alla consegna del cibo fresco: il servizio sarà ovviamente fatto a domicilio e con il supporto di mezzi refrigerati, gli stessi che vengono forniti da MLK Fresh. Una collaborazione resa possibile anche dall’unione tra MLK Deliveries e Mazzocco srl, che garantisce la catena del freddo unendo la tecnologia di MLK.

novità Poste italiane consegna cibo fresco
Poste italiane: è già attivo il servizio per spedire cibo fresco -labiennale.it

Con questa nuova attività sarà possibile scegliere sia la data che l’ora di consegna del proprio cibo a domicilio e anche la personalizzazione dei modi e dei tempi di ritiro. Inoltre, i prodotti potranno essere prelevati anche presso appositi punti di consegna alternativi all’home delivery. E in più è possibile modificare la propria richiesta fino a 30 minuti prima della consegna dall’app di Poste Italiane.

Tra l’altro, è possibile anche tracciare la spedizione, grazie al servizio di fast tracking attivo. Dunque, il cliente cliccando sulla sezione “tracking page” potrà avere tutte le informazioni relative al proprio ordine, come l’orario di arrivo o lo stato della spedizione.

Il cibo viene consegnato dal lunedì al venerdì, in Lombardia e a Torino anche il sabato, ed è garantito tra le 24 e le 48 ore. Almeno per il momento, il servizio è disponibile in 200 provincie italiane, ma si ritiene che molto presto sarà attivato anche in altre città. Si tratta, dunque, di una svolta importantissima che molto probabilmente cambierà totalmente il modo di fare la spesa.

Impostazioni privacy