Chi siamo

Redazione

Disclaimer

Privacy Policy

La scienza vuole ricreare il DNA di Leonardo Da Vinci attraverso le sue opere. Come è possibile

Lo studio sul DNA permetterà di ricreare quello di Leonardo Da Vinci attraverso l’analisi delle sue opere..

La tecnologia ha fatto passi da gigante, progressi significativi per quanto riguarda lo studio del DNA. Questi progressi hanno permesso agli scienziati di fare importanti scoperte nelle malattie genetiche, nella medicina personalizzata, nell’evoluzione umana e in molti altri campi. Quando si parla di ricreare il DNA è bene tenere conto di quanto esso sia una molecola complessa e che la sua ricreazione richiederebbe una conoscenza dettagliata della sequenza genetica specifica ad esempio di una persona, e tecniche avanzate per la sintesi del DNA.

ricreare il dna di leonardo da vinci
Il progetto degli scienziati per ricreare il DNA di Leonardo Da Vinci – labiennale.it

Sintetizzare un intero genoma umano, che è composto da miliardi di coppie di basi, è una sfida tecnologica e pratica molto grande e complessa. Eppure alcuni scienziati vorrebbero fare il tentativo di ricreare il DNA di Leonardo Da Vinci utilizzando le sue opere.

Il progetto per ricreare il DNA di Leonardo Da Vinci

Procedere con questo test potrebbe essere particolarmente impegnativo, eppure, progetti simili sono già stati sperimentati come nel caso del DNA studiato e ricreato dei Neanderthal. Quando si tratta di dover tenere sotto osservazione il DNA di una persona vissuta nel passato, vengono utilizzati piccoli campioni biologici come gocce di sangue, capelli, saliva, ecc. e in alcuni casi anche le impronte digitali. E’ risaputo infatti che Leonardo Da Vinci quando dipingeva era solito utilizzare anche le dita per sfumare i colori, e su alcune opere potrebbe essere ancora possibile ritrovare cellule dell’epidermide mescolate ai colori. Uno degli obbiettivi sarebbe riuscire a prelevare qualsiasi tipo di campione senza rovinare le opere. Con questa modalità, attraverso le opere di Leonardo Da Vinci sarebbe possibile recuperare facilmente dei campioni.

ricreare il dna di leonardo da vinci
I ricercatori proveranno a ricreare il DNA di Leonardo Da Vinci – labiennale.it

Sul progetto scientifico in questione però è bene fare una distinzione importante tra voler ricreare e clonare. Gli scienziati non vogliono provare a clonare Leonardo Da Vinci, ma vogliono ricreare parti del suo DNA per metterlo poi a confronto con quello dei suoi discendenti per ottenere semplici informazioni come ad esempio le sue caratteristiche fisiche, il colore di occhi e capelli, colore della pelle, conformazione fisica, ecc. Inoltre, si potrebbero ottenere anche indizi relativi alla sua salute fisica, abitudini alimentari, capacità visiva, ecc. In questo modo si andrebbe ad aprire una finestra sulla vita e sulla biologia di una delle menti più brillanti della storia, contribuendo a gettare nuova luce sui suoi successi e sul suo contesto storico.

Impostazioni privacy