Chi siamo

Redazione

Disclaimer

Privacy Policy

Cena al ristorante 10 euro, affitti intorno ai 300: i paesi in cui ti senti ricco con poco, Portogallo al secondo posto

Nonostante la crisi economica che stiamo vivendo ci sono ancora alcuni Paesi in cui è possibile vivere senza spendere una fortuna: quali sono 

Siete alla ricerca di un Paese low cost in cui trasferirvi? In giro per il mondo ce ne sono alcuni decisamente stuzzicanti sotto questo punto di vista.

10 paesi low cost
Siete alla ricerca di un Paese low cost in cui trasferirvi – labiennale.it

L’elenco in questione è stato stilato dall’Annual Global Retirement Index e fa riferimento a 10 località ideali in cui è possibile trasferirsi in relazione alla qualità della vita, ma non solo. Prima di iniziare con l’elenco è doveroso sottolineare come questa classifica si basi principalmente su opinioni ed esperienze reali e non ha nessuna origine scientifica. Di seguito l’elenco completo.

I10 Paesi low cost in cui trasferirsi

A causa del caro-vita è diventato ormai difficile riuscire ad arrivare a fine mese, nonostante ciò ci sono ancora alcuni Paesi in cui è possibile vivere senza dover spendere necessariamente cifre esorbitanti.

In decima posizione troviamo la Colombia. In questo Paese del Sud America è possibile vivere alla grande a partire da mille euro al mese per le città più piccole, mentre servirebbe qualcosina in più per vivere egregiamente in città popolari come Medellin e Bogotà. L’aspetto positivo della Colombia è sicuramente l’assicurazione sanitaria, la quale è accessibile e conveniente oltre ad essere di altissima qualità.

10 paesi economici dove vivere
La Francia tra i 10 Paesi Low Cost in cui trasferirsi – Labiennale.it

Al nono posto si piazza la Francia. Eccetto città come Parigi, Lione o anche la Costa Azzurra, si può vivere in Francia senza doversi sobbarcare costi proibitivi.

In ottava posizione spicca la Malesia che negli ultimi anni è sempre più la meta preferita dei nomadi digitali. Il motivo? Principalmente perché il costo medio di affitto di una casa è poco più di 300 euro. Inoltre se la permanenza è superiore ai 90 giorni non è necessario avere il visto.

Al settimo posto troviamo invece la Grecia che con il suo stile di vita Mediterraneo attrae tantissime persone. Il costo della vita in Grecia è leggermente inferiore a quello che abbiamo in Italia di circa il 20, 30 %. Qui è possibile anche cenare al ristorante con una media di 10, 15 euro a persona.

Al sesto posto c’è l’Ecuador, altro paese del Sud America. Il discorso è analogo a quello della Colombia con un altro punto a favore concernente i trasporti pubblici: sono affidabili ed economici.

In quinta posizione troviamo la Spagna. Ovviamente vanno escluse Madrid e Barcellona, notoriamente care. Per il resto si tratta di una destinazione perfetta soprattutto per i pensionati ma da non sottovalutare per i giovani.

È Panama a trovarsi al quarto posto. Qui esiste una legge specifica che offre benefici e sconti, nonché sgravi fiscali, ai pensionati che decidono di trasferirsi in questo stato dell’America centrale.

Al terzo posto troviamo il Messico. Il costo della vita è molto basso rispetto all’Italia, potrebbe essere la destinazione perfetta per chi vuole vivere anche in un posto che può vantare diverse bellezze naturali.

Medaglia d’argento per il Portogallo. Secondo una ricerca effettuata da International Living, in Portogallo una coppia può vivere tranquillamente con poco più di 2000 euro al mese, ad un singolo invece potrebbero bastare anche circa 1700.

Al primo posto troviamo la Costa Rica, in cui è possibile affittare casa a prezzi davvero contenuti. Il costo della vita, inoltre, è relativamente basso, gli affitti oscillano tra i 300 e i 600 euro.

Impostazioni privacy