Chi siamo

Redazione

Disclaimer

Privacy Policy

Il set italiano di Dune in un capolavoro commovente dell’architettura: lo avete riconosciuto?

Il film Dune 2, uscito in Italia lo scorso 28 febbraio, vanta tra le location anche un luogo in Italia considerato un capolavoro nostrano di architettura. Vale la pena scoprirlo meglio nei dettagli.

Il pubblico Italiano proprio in questi giorni sta di nuovo esplorando nei cinema le vicende della saga firmata Denis Villeneuve con il suo Dune- parte seconda. Il film, seguito del famosissimo Dune uscito nelle sale nel 2021, ha subito conquistato il pubblico con la sua trama avvincente, un cast stellare e paesaggi mozzafiato.

dove è stato girato dune 2
Il nuovo Dune- parte seconda è stato girato anche in Italia- La Biennale.it

Ma dove sono state girate le scene di questa saga? Le location sono diverse in realtà e sparse in tutto il Mondo ma anche l’Italia ha dato il suo contributo con un luogo di una bellezza commovente. Si tratta della Tomba di Brion a pochi chilometri da Treviso e se non lo avete riconosciuto vale la pena approfondire.

Le ambientazioni di Dune- parte seconda sono caratterizzati da deserti sconfinati e architetture futuristiche. La complessità della storia ha quindi richiesto molta ricerca per trovare delle location adeguate. Tra quelle scelte vi è anche un luogo italiano che vanta una bellezza austera e una simbolicità perfette per girare alcune scene del film. Parliamo appunto di Tomba Brion che si trova nella campagna veneta e realizzata dall’architetto Carlo Scarpa.

Tomba Brion: un capolavoro che ha fatto commuovere il regista di Dune

Sembrerebbe infatti che il regista Denis Villeneuve, durante il sopralluogo per la scelta delle location del film, si sia commosso di fronte alla Bellezza di Tomba Brion. Effettivamente questo complesso funebre risulta molto in linea con le ambientazioni del film grazie a le sue linee essenziali e geometriche che fanno pensare proprio agli interni futuristici del film Dune.

Tomba Brion- La Biennale.it

Non solo le sue forme geometriche ma anche l’uso di materiali come l’austero cemento armato, il travertino e l’acqua hanno creato un’atmosfera quasi aliena e desertica che hanno richiamato forti emozioni al regista che ha deciso di inserirlo per delle ambientazioni del film. Le riprese presso Tomba Brion si sono svolte nel luglio 2022 accogliendo anche alcuni importanti membri del cast come Florence Plugh e Christopher Walker. 

Un’omaggio all’architettura Italiana

Probabilmente la scelta del regista Villeneuve può essere anche considerata come un omaggio all’architettura italiana. L’opera dell’architetto Scarpa è infatti un capolavoro del Modernismo che con le sue linee armoniche tra forme rigorose e funzione si sono sposate alla perfezione con la visione del regista. Sicuramente la presenza in Dune 2 contribuirà a far conoscere al grande pubblico questa importantissima opera e il territorio circostante.

Impostazioni privacy