Chi siamo

Redazione

Disclaimer

Privacy Policy

Il piccolissimo segreto della piazza storica più famosa di Londra: Trafalgar Square

Ti sei mai perso per Trafalgar Square? Allora forse sei passato davanti a questo segreto nascosto senza saperlo!

Quanti misteri nasconde Londra? Di certo molti e non si finisce mai di scoprire cose nuove del passato. Un segreto particolare è nascosto in una delle piazze più famose del mondo: Trafalgar Square. Ma prima di capire il segreto nascosto nella piazza, è utile dare un quadro generale per capire meglio il contesto storico.

Trafalgar Square
Cosa nasconde la famosa Trafalgar Square? (labiennale.it)

Il nome stesso della piazza fa riferimento ad una famosa battaglia avvenuta nel 1805, la cosiddetta battaglia di Trafalgar durante la quale la l’ammiraglio Nelson, durante le guerre napoleoniche, riuscì a sconfiggere sia Francia che Spagna. In quell’occasione morì da eroe e proprio per questo fu deciso di dedicare a la famosa piazza. Al centro di essa, infatti, capeggia la colonna dedicata all’ammiraglio. Ma non è questo l’unico monumento presente in piazza, c’è n’è uno più nascosto.

Una cabina della polizia in incognito: il segreto di Scotland Yard

All’inizio del ‘900 Trafalgar Square, il cuore pulsante della Gran Bretagna, ha fatto da sfondo a molte manifestazioni e proteste. Basti pensare ai comizi delle suffragette per il voto alle donne, alle molte proteste contro la disoccupazione o il nucleare e anche hai violenti scontri che avvennero nel 1990 alla fine dell’epoca della Lady di ferro, Margaret Thatcher.

Va da sé che la polizia inglese aveva bisogno di poter controllare in una posizione strategica dall’interno della piazza tutti questi movimenti. Ecco perché, si guarda verso sud-est in un angolo si può scorgere una piccola cabina della polizia nascosta in un lampione.

Cabina di Trafalgar Square
In questa piccola cabina di Trafalgar Square i poliziotti potevano vigilare sulla piazza (labiennale.it)

Nel ‘900, in questa cabina i poliziotti potevano sostare e osservare quello che succedeva durante le manifestazioni e le proteste. All’interno c’era un telefono che collegava la cabina direttamente con Scotland Yard ed in questo modo si potevano chiamare i rinforzi in men che non si dica.

Addirittura, quasi come se fosse un faro, il lampione si illuminava ad intermittenza per richiamare i poliziotti già presenti nelle vicinanze in caso di pericolo. Alcune leggende dicono che la lampada posta sul lampione provenga direttamente dalla nave su cui morì l’ammiraglio Nelson, ma per quanto suggestiva questa leggenda fosse, è risultata falsa.

Oggi la stazione non è più operativa e all’interno si possono trovare detersivi, scope e strofinacci usati per pulire la piazza, e grovigli di fili elettrici non più funzionanti.

 

Impostazioni privacy