Chi siamo

Redazione

Disclaimer

Privacy Policy

Serie dipinti maledetti: se ti siedi accanto a questo quadro potresti diventare pazzo

Ci sono dei quadri che diventano famosi soprattutto per la loro storia: quella di questo quadro, ad esempio, suscita grande inquietudine

Alcuni quadri sono diventati noti nell’immaginario collettivo non soltanto per il loro valore a livello artistico ed economico.molto spesso, infatti, ad alcune opere sono associate delle credenze popolari, che vanno avanti da migliaia di anni e che, per forza di cose, si trascinano tutt’oggi. Entriamo nel dettaglio di questo assurdo, ma suggestivo fenomeno.

dipinto che suscita follia
La leggende dietro questo dipinto è molto inquietante (labiennale.it)

Già a livello cinematografico, infatti, si è attinto molto alla possibilità di giocare con gli effetti “paranormali” di una particolare opera, che potesse suscitare dei particolari effetti in chi la toccasse o contemplasse. Di fatto, però, questo usuale spunto che, spesso e volentieri, ritroviamo nei film è talvolta valido anche nella realtà, in relazione a quadri che, sulla scia di credenze o leggende popolari, sono stati definiti maledetti.

Queste opere, dunque, hanno costruito una vera e propria nomea inquietante, che però allo stesso tempo, ha suscitato estrema curiosità per gli amanti del genere. Tuttavia, in alcuni casi non è possibile accedere a questi quadri o, se è concesso farlo, è necessario prendere delle accortezze importanti. Vi riveliamo qual è uno dei dipinti più inquietanti al mondo, svelandovi di più sulla sua storia.

Dipinti maledetti: ecco un esempio

Parliamo proprio dell’opera L’Uomo propone, Dio dispone (Man Proposes, God Disposes)di Sir Edwin Henry Landseer. Non tutti la ricorderanno con grande intensità perché, solitamente, non viene troppo approfondita tra i banchi di scuola: ebbene, in realtà la sua storia è davvero affascinante, anche perché riporta degli strascichi non poco attuali.

dipinto che suscita follia
Questo dipinto sembrerebbe esser maledetto. Foto da IG @wheretimeforgotgallry (labiennale.it)

L’opera rappresenta una celebre spedizione alla scoperta dell’Artico, capitanata dal Capitano Sir John Franklin. Come si può dedurre dall’atmosfera generale, la missione fu totalmente fallimentare: lo stesso artista, infatti, ha rappresentato dei resti insanguinati di una nave distrutta, presi totalmente d’assalto da una feroce coppia di orsi polari.

La spedizione fallì nel 1845, mentre l’opera risale a circa un ventennio dopo, dunque al 1864. Dallo stesso anno, fu esibita alla Royal Academy e riscosse un grandissimo successo. Nel 1881 fu venduto all’asta a Thomas Holloway ed è attualmente esposto nella galleria Royal Holloway, nel cuore di Londra. Ma cosa l’ha reso effettivamente maledetto?

Ovviamente una credenza popolare diffusasi intorno agli anni ’70, secondo la quale il dipinto fosse in grado di indurre alla follia chiunque vi si ponesse vicino. Proprio per questo motivo, durante le visite guidate agli studenti in galleria, veniva rigorosamente coperta con una bandiera inglese. E voi conoscevate la strana storia di questo quadro?

Impostazioni privacy