Chi siamo

Redazione

Disclaimer

Privacy Policy

A Londra si trova il grattacielo più alto del Regno Unito e lo ha progettato Renzo Piano: è magnifico

A Londra potete ammirare un’opera di Renzo Piano. Si tratta del grattacielo più alto di tutto il Regno Unito, è una chicca per pochi.

Tra le città in Europa che più vengono apprezzate dai turisti, non si può non menzionare Londra. La Capitale dell’Inghilterra è da sempre meta che fa sognare chiunque, per via della sua storia unita ad una modernità senza precedenti. Sembra di trovarsi nell’ombelico del mondo, con un mix di culture e popoli diversi che vi faranno innamorare. E non mancano i luoghi da visitare.

Il grattacielo più alto di Londra, progettato da Renzo Piano
Questo grattacielo è il più alto di Londra – Labiennale.it

Come per esempio Buckingham Palace, Notting Hill, Hyde Park, Tower Bridge, Camden Town e chi più ne ha più ne metta. E poi elementi iconici, come le cabine telefoniche e i bus a due piani. Ma non solo perché, per gli amanti dell’architettura, c’è una chicca che non può passare inosservata. Si tratta del grattacielo più alto di tutto il Regno Unito, progettato direttamente da Renzo Piano. Ecco di cosa si tratta e dove lo si può trovare, da cui ammirate lo skyline di Londra in maniera impeccabile.

Qual è il grattacielo più alto del Regno Unito: si trova a Londra

Questo grattacielo è un vero e proprio capolavoro architettonico, si trova a Londra ed è il più alto di tutto il Regno Unito. Progettato da Renzo Piano, è l’ideale se volete ammirare lo skyline della capitale inglese in maniera diversa rispetto al tanto chiacchierato Sky Garden. Resterete senza parole per la sua imponenza e bellezza nei minimi dettagli, una chicca immancabile nel prossimo itinerario a Londra.

Storia del The Shard, il grattacielo più alto di Londra
Ecco cosa c’è da sapere sul The Shard – Labiennale.it

Si chiama The Shard, tradotto letteralmente in scheggia. Questo per via della sua conformazione, che riflette la forma cristallina e tagliente dell’edificio. Lo stesso Renzo Piano ha scelto questo nome per simboleggiare l’essenza della struttura. Come se fosse un punto di rottura nel cielo londinese, una scheggia di modernità assoluta. Nato dalla collaborazione con lo sviluppatore immobiliare Irvine Sellar, ha preso il via con la costruzione nel 2009. È alto 310 metri, numeri imponenti che lo hanno reso un’attrazione vera e propria di tutta la città.

Dall’uso multifunzionale, riesce ad ospitare ogni giorno centinaia di uffici. Ma anche un ristorante panoramico, un hotel di lusso, appartamenti residenziali e una piattaforma di osservazione al 72° piano. Sostenibile al massimo con tecnologie innovative per ridurre l’impatto ambientale, è finito sulla bocca di tutti per il suo ascensore che vanta una velocità di salita pari a 6 metri al secondo.

Impostazioni privacy