Chi siamo

Redazione

Disclaimer

Privacy Policy

Milano tra tenebre e mistero: 10 luoghi da visitare poco conosciuti

I 10 luoghi più misteriosi e tenebrosi da poter visitare a Milano. Un viaggio ricco di fascino e pieno di sorprese che stupirà chiunque

Sono delle zone poco conosciute e quando vengono raggiunte possono lasciare dei ricordi indelebili nella mente di chi le visita. Si tratta di 10 luoghi misteriosi e tenebrosi dai quali non è possibile uscirne senza qualche sensazione del tutto particolare, capace di far pensare a qualcosa di extrasensoriale e inquietante.

I luoghi misteriosi da visitare a Milano
Milano, i luoghi tenebrosi e misteriosi da visitare – Labiennale.it

Si trovano nell’affascinante Milano, città ricca di richiami storici e in cui si sono avvicendate diverse civiltà, le quali hanno trasmesso varie superstizioni e dicerie che vengono sussurrate fra i vari vicoli. Come inizia a calare l’orario notturno, la città si trasforma e ospita tutti quei personaggi amanti della vita mondana che, talvolta, decidono di passare degli attimi di piena distrazione dalla vita reale.

Per poter fare ciò, decidono di raggiungere dei luoghi più unici che rari al mondo e che sono capaci di poter trasmettere delle emozioni molto profonde. Addentrarsi in essi vorrebbe dire dimostrare un grande coraggio, tanta curiosità e uno spirito d’avventura fuori dal normale, mettendo alla luce quanto sia possibile sentirsi contornati da qualcosa di davvero sorprendente, magari anche paranormale.

I 10 luoghi più misteriosi di Milano

Sono dei posti che possono sembrare magici a primo impatto, ma che sono più reali che mai. Gli oggetti che li compongono sembrano venire da un passato ricco di mistero, il quale è riuscito a trasportare tutte le sue influenze sino ai giorni d’oggi.

luoghi più misteriosi di Milano
Il tenebroso e misterioso Cimitero monumentale di Milano (Ansa) – Labiennale.it

Sono ben 10 i luoghi maggiormente misteriosi di Milano che i tanti avventurieri della notte decidono di raggiungere, ma possono essere visitabili anche di giorno. Ovviamente, con il calar del vespro l’inquietudine si palesa in maniera più visibile, anche se ognuno di essi ha le sue peculiarità ben scindibili:

  1. Il Cimitero Monumentale, luogo di per sé già molto suggestivo per sua natura, ma che i monumenti esposti di famiglie della borghesia ben note in città lo rendono un vero e proprio museo a cielo aperto;
  2. Il Biscione di Milano, stemma che rappresenta una leggenda parecchio inquietante. Infatti, afferma che nel capoluogo Lombardo vi sia vissuto un drago, di nome Tarantaso, il quale viveva in una grotta e si nutriva di bambini;
  3. Ossario di San Bernardino, all’interno della Chiesa di Santo Stefano vi risiedono migliaia di ossa, le quali ricoprono gran parte delle pareti di una cappella delle cappelle presenti;
  4. La casa numero 770, abitazione acquistata nel 1940 da parte di alcuni ebrei sopravvissuti ai rastrellamenti nazisti;
  5. Il binario 21 alla Stazione Centrale, situata sul lato orientale della stazione di Milano ed è la zona da cui partivano dalla città i deportati ebrei;
  6. Porta Nuova, qui vi risiede la leggenda di Bernardina Visconti, ormai nota come il fantasma di Porta Nuova;
  7. La Colonna del Diavolo, è situata sul fronte di un edificio e si pensa abbia subito un colpo dalle due corna di Satana, visti i due fori presenti da secoli;
  8. Il muro delle bambole, invece, è un’installazione sorta nel 2014 per poter sensibilizzare sui temi riguardanti i femminicidi e quelli della violenza sulle donne;
  9. Il labirinto sotterraneo di Pomodoro, luogo nascosto, segreto e particolarmente incredibile, il quale si può visitare grazie a una visita guidata, da prenotare sul sito ufficiale della Fondazione;
  10. Infine, ma non meno inquietante, c’è Via Bagnera, dove il Mostro di Milano, il killer Antonio Boggia, ha commesso 4 atroci omicidi.
Impostazioni privacy